L'asta giudiziaria, come funziona


L'asta giudiziaria serve a vendere i tuoi beni per recuprare soldi


L'Asta Giudiziaria si svolge presso l'ufficio delle aste giudiziarie dei tribunali, o presso un professionista delegato dal giudice, ed è una forma di attività processuale attraverso la quale il giudice provvede alla vendita forzata di uno o più beni immobili appartenenti all'esecutato a seguito di un esecuzione immobiliare, allo scopo di accontantare la richiesta, tutta o in parte, dei creditori.

Ogni volta che un'asta va deserta, solitamente il prezzo scende del 25% (venticinque percento) per facilitare la probabilità di vendita all'asta successiva.

FAI ATTENZIONE: Molti esecutati credono che, qualora il loro immobile venga venduto all'asta, il problema del debito sia terminato definitivamente. E pensano che, per il fatto che sono disoccupati, magari con a carico minori o persone portatori di handicap ecc, riescano a vivere in quella casa ancora per lungo tempo, ma non è così.

Al termine dell'Asta Giudiziaria, viene eseguito un "Esproprio" ai danni dell'esecutato per cui, non essendo uno "Sfratto", deve liberare il prima possibile l'immobile, poichè non è più di sua proprietà. L'esecutato ha di solito un massimo di 3 mesi di tempo per liberare la proprietà.

Qualora questo non accadesse, interviene un ufficiale giudiziario che avvisa l'esecutato di dover liberare l'immobile, dopodichè, se questo non avviene, interviene lui stesso con la forza pubblica, irrompendo in casa e liberando con forza l'immobile.

Morale: la persona si trova senza casa e con ancora un debito sulle spalle qualora il ricavato non soddisfacesse i creditori.

Ti consigliamo di contattarci fin da ora perchè abbiamo la soluzione giusta per te e la tua famiglia.

CONTATTACI SOLO se hai problemi con il mutuo o hai già la Casa Pignorata!