Non Pago il Mutuo e Rischio il Pignoramento della Casa

Qual’è il rischio al pignoramento della casa se non si paga il mutuo?

Precisiamo che non necessariamente deve essere la banca per il mutuo a mettere un pignoramento sull’immobile, a volte il pignoramento della casa parte anche da un altro creditore, anche se il mutuo è stato pagato regolarmente.

Come abbiamo anticipato tante volte, l’ipoteca NON è una garanzia per NON farsi pignorare la casa.
L’ipoteca è una garanzia della banca perché nel caso, qualcuno attivasse un’azione esecutiva, l’ipoteca avrebbe grado nella procedura e la banca passerebbe per prima a prendere i soldi che ti ha prestato.

Attenzione quindi a coloro che ti dicono di stare tranquillo perché la banca ha l’ipoteca. Anche se fosse la banca stessa a dirti di continuare a pagare il mutuo tranquillo e che nessuno può pignorare la casa.

Sai perché te lo dice?
Perché vuole garantirsi qualche rata pagata in più.

Ed ecco che quando non si pagano le rate del mutuo la banca comincia a fare pressioni con lettere di diffida e revoca.
La cosa brutta è quando ci sono dei garanti, i quali hanno prestato fiducia e ora si ritrovano a rispondere per un debito non loro, all’apparenza.

Quando sei garante rispondi allo stesso modo di colui che ha contratto il mutuo e non lo sta pagando. Questo vale anche per gli altri debiti, carte di credito, finanziamenti o altro.

Quindi il pignoramento è scontato quando non si paga il debito!
Non importa l’entità del debito, possono portarti via anche per poche centinaia di euro.

La cosa che devi metterti in testa è che la casa, finché non hai pagato tutto il debito, non è tua, ma della banca.

Quindi se la banca è la proprietaria della casa e tu, come “inquilino” non stai pagando le rate del mutuo, essa ha il diritto di venderti la casa all’asta. In certe zone il tribunale fa uscire i proprietari appena c’è il pignoramento.

La casa è un patrimonio, vale soldi e può essere soggetta ad attacchi da chiunque sia creditore.

Quindi occhio a non pagare i debiti, se hai una casa sei appetibile.

I creditori, banca o altri, possono rivolgersi ad un giudice per ottenere i soldi che non riescono a recuperare.
Ed ecco come ha inizio una procedura di pignoramento, in molti casi il decreto ingiuntivo è il primo passo, seguito da un atto di precetto ed infine dalla notifica di pignoramento.

Il pignoramento della casa è un problema sia che tu sia un privato o un imprenditore. Per qualsiasi debito contratto, la banca ha cercato di garantirsi in tutti i modi, ipoteca, firma, fideiussione personale.

Avere la casa pignorata non è proprio vita facile. Probabilmente stai leggendo questo post di notte perché non riesci più a dormire e stai cercando una soluzione.

Ti capisco benissimo, perché la maggior parte dei clienti legge i nostri articoli a notte fonda.
Non sei stanco di perdere le nottate dietro a questi pensieri?
Prova a chiacchierare con noi, vediamo se riusciamo a trovare una soluzione al pignoramento.

Sappi che oltre il settanta per cento delle volte riusciamo a risolvere! Immagina come sarebbe uscire definitivamente dai problemi.

Se pensi di non poter più sostenere o pagare le rate del mutuo ti consigliamo di contattarci subito.

Compila il modulo qui sotto per poter essere richiamato.

*Inserisci il Tuo Nome e la tua email, accetta le condizioni di Privacy e clicca sul bottone "Invia"


Privacy *

12 Comments

  • giacomo
    29 ottobre 2013 - 15:58 | Permalink

    buon giorno per me e la mia famiglia si prevede un 2014 di fuoco …in quanto facendo 2 conti saranno piu’ le uscite che le entrate …e il reddito di sopravvivenza non esistera’ proprio ….un mutuo pesante .un quinto dello stipendio.e un finanziamento con la banca .la moglie percepisce un terzo di quello che percepiva prima .poi ci sono tutte le spese per vivere …scuola bimbe …bollette ….spesa alimentare ….non posso lavorare solo per pagare ….saluti giacomo

    • 30 ottobre 2013 - 10:23 | Permalink

      Gentile Giacomo,
      purtroppo il suo problema è uguale a quello di tanti altri.
      Dovremmo analizzare la situazione, capire quanto è il debito.

  • Nicoletta
    5 gennaio 2015 - 05:35 | Permalink

    Salve,mio marito come molti italiani ha problemi a percepire lo stipendio a causa della crisi.Io purtroppo sono diventata disabile al 100%con inabilita’ lavorativa al 100% mentre prima era del 75%percio’ ora non posso piu’ lavorare e percepisco la pensione di 275 euro mensili.Per tutelare la mia famiglia volevo chiedervi se la casa viene intestata a me o alle mie figlie puo’ essere a rischio pignoramento(premetto che fino’ora abbiamo sempre pagato le rate) e se possono farlo dato che ci sono dei minori e un’invalda (che sarei io)in casa.La prego mi dia una mano per proteggere la mia famiglia!!Grazie di cuore,Nicoletta.

    • 12 gennaio 2015 - 15:36 | Permalink

      Gentile Nicoletta,
      se il debitore passa la proprietà della casa a lei è a rischio revocatoria fino a cinque anni dalla costituzione dell’atto.

      Se la casa viene pignorata, può essere venduta al’asta. Non importa se ci sono bambini o invalidi.

  • antonio
    17 febbraio 2015 - 15:54 | Permalink

    Buona sera anche io ho problemi a pagare il mutuo sn gia 3 anni che nn pago x problemi economici cosa mi può succedere. Devvo pagare tutte le spese alla banca

  • 30 dicembre 2015 - 23:04 | Permalink

    Salve ! Abito abusivamente in una casa di un mio amico, che non pagando le rate del mutuo alla banca oviamente le cose sono peggiorate! Lui non paga da oramai 3 anni… E i debiti sono arrivati tra equitalia e banca a 350 milla euro…! Lui e andato via al estero…! Quello che io vorrei sapere visto che abito nella sua casa senza un contratto di affito , non cio nulla a mio nome trane residenza qui….. La banca puo mettere sigillo e sequestrare tutto senza un eventuale preaviso???? Non vorrei che le cose che cio dentro casa, le mie cose personali vengano sequestrate pure queste?!!!!….. In genere avisano opure no?!…. Grazzie mille!….

    • 3 gennaio 2016 - 12:37 | Permalink

      Gentile Luciano,
      la banca può pignorare l’immobile e liberarlo quando verrà venduto al’asta.

      E’ possibile capire come contattare il suo amico per cercare di vendere l’immobile e chiudere tutto il debito?

      Se non ha un contratto d’affitto valido, il CTU può chiedere la liberazione immediata dell’immobile e se non può stabilire la provenienza dei mobili, può essere un problema.

  • Valentina
    4 marzo 2016 - 14:38 | Permalink

    Salve, il mio fidanzato circa 5 anni fa ha contratto un mutuo per comprare una casa assieme alla sua ragazza di allora, come garante ha messo il padre, un artigiano che ha messo come garanzia i preventivi di lavoro che avrebbe dovuto fare l anno successivo e nient altro, ( il mutuo è di oltre 20 anni). Tra l altro il garante aveva un debito con la stessa banca di 6000 euro circa contratto circa 15 anni fa. Il mio fidanzato ha perso il lavoro e la ragazza. Il mutuo non è stato più pagato perché non riesce. Secondo voi la banca non ha concesso un mutuo troppo facilmente? Poi ha provato a vendere la casa, c è un offerta ma la banca ha rifiutato il saldo e stralcio del debito.potete chiarirmi un Po le idee?

    • 6 marzo 2016 - 13:48 | Permalink

      Gentile Valentina,
      la banca non ha concesso il mutuo troppo facilmente, probabilmente all’epoca bastavano le garanzie prestate.

      Probabilmente la banca NON accetta il saldo a stralcio perché c’è il padre garante e, a naso, direi che ha delle sue proprietà che possono coprire interamente il debito rimasto senza rinunciare ad un centesimo.

      Mi sbaglio?

  • Momix
    30 maggio 2016 - 16:16 | Permalink

    Gentililissimi espongo il mio problema
    Ho contratto un mutuo di 130mila euro nel marzo 2003
    sono riuscito a pagare fino a 87mila euro attuali.
    dopodiché la banca mi ha revocato il mutuo perché avevo cominciato a saltare alcune rate.
    ho dato 2 immobili in garanzia ipotecaria.
    adesso il mutuo non esiste più ed io ho continuato a versare il 60% della rata iniziale..
    ho fatto proposta alla banca di rientrare ininterrottamente con 600/700 euro mensili a partire dal prossimo mese di giugno 2016.
    però la banca mi ha dato 6 mesi per rientrare di tutto o vendita delle case all’asta.
    cos’altro posso fare.Mi è stato proposto anche un saldo a stralcio bancario di 55mila in unica soluzione.

    • 30 maggio 2016 - 17:27 | Permalink

      Gentile Momix,
      purtroppo c’è poco da fare.

      Capisco il tuo timore difronte a questo però cerca di muoverti con intelligenza altrimenti la banca ti può pignorare tutto in una sola volta per recuperare velocemente il credito

      Muoviti bene e cerca di tenere alti gli accordi con la banca.

      Intanto, scaricati il manuale con alcuni consigli: https://www.debitizero.com/contattaci/

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *