Superare una crisi d’azienda

Crisi economica è la parola più diffusa negli argomenti di colloquio tra le persone. Ma dobbiamo chiederci veramente come siamo finiti in questa crisi, come mai non ci siamo accorti che le cose non stavano andando nel modo che volevamo ed ora la nostra azienda si trova in un momento delicato.

La risposta sta nelle azioni quotidiane. Come imprenditore sei molto impegnato e pensi solo a lavorare, non ti curi molto dell’amministrazione dell’azienda, le fatture, le tasse, quelle sono cose che si lasciano solitamente ai professionisti.

Ci sono però dei momenti in cui nessuno fa le cose per te, e devi metterti in gioco in prima persona.

Le difficoltà fanno parte dell’azienda, bisogna però essere disposti a superarle. E come si fa a superare un momento di crisi d’azienda?
Esistono molti modi, o ti rimetti in carreggiata oppure puoi cedere l’azienda o puoi anche solo cedere un ramo d’azienda a qualcuno che è disposto a rimetterla in piedi.

Quando cedi l’azienda la prima cosa che devi capire è che parte dei tuoi problemi vengono ceduti con essa, una bella liberazione. Qualcun altro si prende la rogna al posto tuo.

Ci sono molti imprenditori che si prendono la briga di acquistare aziende in quelle situazioni, ne conosciamo diversi

Le ristrutturano e poi ripartono.

Anche tu puoi ristrutturare la tua azienda se non ti senti più sicuro di come vanno le cose. Alcuni ritocchi e il volto dell’azienda cambia notevolmente, fosse anche solo limare alcune spese.

Ti pongo un piccolissimo caso. Ti dico subito che non abbiamo chiesto soldi per questa casistica, perché era davvero semplice, ma ti fa rendere conto di quanto basta poco, a volte:
Circa un mese fa, abbiamo parlato con un piccolo imprenditore che vende articoli per animali al dettaglio.
Ci parla che gli incassi sono calati, che le spese sono sempre le stesse e non sa come limare i costi.
Non avendo la disponibilità economica per comprare merce, la gente non entra nel negozio perché, attraverso le vetrine, vede un negozio mezzo vuoto e lui stava quasi decidendo di chiudere.

Non ci è voluto molto per dargli due dritte per rimetterlo in sesto.

Il negozio è circa centoventi metri quadri.

Tira su una parete di cartongesso e metti una porta!

Risultato:
– non deve più pagare quattrocento euro al mese per un piccolo magazzino che affittava attaccato al suo negozio perché la merce ora la tiene nella seconda metà inutilizzata del negozio
– il negozio, essendo stato ristretto, sembra pieno di merce e i clienti entrano perché credono che sia sempre ben rifornito
– dimezzato spese di luce e riscaldamento per via del cartongesso

Morale, circa seicento euro in più al mese in tasca e ripresa del negozio.

Ho voluto metterti a conoscenza di questo piccolo esempio perché a volte basta poco per rimettersi in piedi. Avrebbe potuto cedere l’azienda a qualcun altro che l’avrebbe acquistata con i crediti e i debiti, ma dopo una risistemata avrebbe creato lui business.

Ti ripeto che è stato un consiglio gratuito, non abbiamo chiesto soldi per questa consulenza, ma se ci pensi, limando qui e li puoi rimetterti in gioco facilmente.

Naturalmente i possiamo metterti in contatto con professionisti abituati a ristrutturazioni aziendali di altro tipo, molto più consistenti, con milioni e milioni di debiti.

Compila il modulo qui sotto per poter essere richiamato.

*Inserisci il Tuo Nome e la tua email, accetta le condizioni di Privacy e clicca sul bottone "Invia"


Privacy *

2 Comments

  • ADRIANO TOTA
    1 luglio 2013 - 15:31 | Permalink

    vorrei avere informazioni per quanto riguarda la cessione di aziende in crisi finanziaria

    • 1 luglio 2013 - 18:25 | Permalink

      Gentile Adriano,
      è un argomento delicato e troppo vago. Dobbiamo analizzare ogni singola situazione e non possiamo trattarlo pubblicamente.
      Potrebbe contattarci privatamente in modo da poterne discutere direttamente?

      Cordiali saluti

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *